Manutenzione di impianti di subirrigazione

GBirrigazione è specializzata nella manutenzione di impianti di subirrigazione per giardinaggio ed agricoltura con l’utilizzo dei migliori tecnici presenti sul mercato. Effettuiamo tutte le operazioni necessarie di manutenzione di impianti di subirrigazione ordinaria ed eventualmente straordinaria con estrema tempestività inviando sul campo i nostri migliori specialisti.

Il primo passo per ogni manutenzione di impianti di subirrigazione è la necessaria verifica alla prima accensione dopo il periodo di riposo invernale, tipicamente ad inizio primavera, al fine di mantenere le prestazioni dell’impianto di subirrigazione sempre al top. I gocciolatori corrono il rischio i loro orifizi chiusi da materiali sciolti nel terreno come ferro, calcio e manganese solidificati nel corso della stagione precedente.

Con l’avvio della bella stagione i nostri tecnici verificano la stazione di filtraggio centrale. Primo passo bisogna azionare il sistema di controlavaggio verificando che le centraline di controllo e le valvole automatiche funzionino correttamente. Secondo passo verificare la massa filtrante eliminando impurità e scarti accumulati durante l’inverno, stratificando la graniglia più grossa in fonda mentre quella più fine in alto. Terzo passo smontare e lavare sotto l’acqua corrente sia i filtri a rete che quelli a disco in modo tale da eliminare tutte le incrostazioni della stagione precedente.

Terminata la manutenzione del filtro centrale si lavano le tubazioni di collegamento pompando acqua ad elevata pressione per espellere dall’impianto i residui accumulati nelle tubazioni. Le valvole di spurgo devono essere aperte mentre tubazioni e raccorderai è consigliabile trattarle col cloro per eliminare tracce d’alghe generale dalla presenza di luce.

Altro passo importante è la verifica delle condizioni dei gruppi di manovra dei settori in tutti i suoi componenti quali valvole, filtri, regolatori di pressione e manometri.

Solo ora arriva il momento di immettere acqua nell’impianto per la pulizia dopo aver aperto le valvole di scarico per far uscire tutte le impurità accumulate. Laddove sia presente parecchi materiale che intasa il sistema è possibile inserire specifici acidi per ridurre il ph, come ad esempio l’acido acido ortofosforico, da lasciar agire almeno 24 ore chiudendo l’impianto e risciacquando l’impianto con abbondante acqua in pressione. GBirrigazione raccomanda sempre di controllare la pressione di esercizio a livello di gruppo di manovra ed il funzionamento dei filtri a rete o a disco per tutta la stagione di funzionamento dell’impianto. Gbirrigazione effettua manutenzione di impianti di subirrigazione periodicamente quindi non esitate a contattarci per tutte le vostre esigenze di irrigazione.