Bosco Verticale Milano

Bosco Verticale è un complesso residenziale costituito da due torri “verdi”, a Milano, progettato da Boeri Studio ed inaugurato ad Ottobre 2014 in zona Porta Nuova Isola. La torre maggiore è alta 110 metri con 27 piani mentre la minore 76 metri con 26 piani. Sono serviti 5 anni per la realizzazione del complesso residenziale.

La caratteristica innovativa di questa costruzione è la presenza totale di circa 21 mila piante, oltre 900 specie arboree sugli oltre 8900 metri quadri di terrazzi. Il verde presente nelle due torri equivale a circa 20 mila metri quadri di verde in centro città a Milano. Gli alberi tra i 3 ed i 9 metri sono quasi 850 di cui lecci, prugni, ulivi, meli, ciliegi, limoni, querce, scelti in base al livello di umidità, alla resistenza al vento e all’esposizione al sole e provengono da ogni parte del mondo. Perenni e tappezzanti sono quasi 11 mila mentre gli arbusti sono 5 mila circa .

L’architetto Stefano Boeri durante l’inaugurazione ha commentato parlando di “una casa per alberi che ospita gli umani”, “che porta nel centro di Milano centinaia di specie diverse di esseri viventi. “Abbiamo già registrato una popolazione di volatili che non si erano visti negli ultimi anni in città, c’è un esperimento, un laboratorio sulla biodiversità in corso”. “Qui all’Isola ci sono le radici del pensiero che ha ispirato Porta Nuova come opera pensata per ridare lustro e reputazione al Paese, l’ambizione è che diventi un modello di lavoro per il futuro”.

Il 19 novembre 2014 l’’International Highrise Award, ha decretato all’unanimità il Bosco Verticale grattacielo più bello al mondo per il 2014 tra 800 grattacieli di tutti i continenti candidati. Il premio nato nel 2003 e promosso dal museo di architettura di Francoforte premia il grattacielo che supera i 100 metri di altezza e realizzato negli ultimi due anni, più bello ed innovativo tra i partecipanti. I criteri principali per accedervi sono l’ecosostenibilità dei progetti, la qualità degli interni, il design e l’integrazione con il contesto urbano. Il Bosco Verticale ha superano la concorrenza finale di altri 4 grattacieli:

“De Rotterdam” a Rotterdam nei Paesi Bassi con 151,3 metri di altezza;

“One Central Park” a Sydney, Australia con 64,5 metri;

“Renaissance Barcelona Fira Hotel” a Barcellona, Spagna con 105 metri;

“Sliced Porosity Block” a Chengdu, Cina con 123 metri.

Le motivazioni della vittoria sono legate simbiosi natura-architettura e dalla sostenibilità ambientale alla base del progetto.

Dopo il riconoscimento l’architetto Boeri ha commentato dicendo “Sono molto contento perché il premio che è stato assegnato al Bosco Verticale rappresenta un riconoscimento all’innovazione nell’ambito dell’architettura. E’ un invito a pensare all’architettura come un’anticipazione del futuro per ognuno di noi, non solo come l’affermazione di uno stile o di un linguaggio. Il Bosco Verticale è una nuova idea di grattacielo, in cui alberi e umani convivono. E’ il primo esempio al mondo di una torre che arricchisce di biodiversità vegetale e faunistica la città che lo accoglie. Sono felice per Milano, per Expo, e ringrazio chi ha promosso e sostenuto il nostro progetto, a partire da Hines Italia e dalle associazioni del quartiere Isola”.

http://www.international-highrise-award.com/en/IHA_2014/prize_winner.html

Bosco Verde Milano

Bosco Verde Milano